Pubblicato da: Angela | 31 gennaio 2010

La caccia in Italia diventa sempre più libera

Qualche giorno fa la Commissione Ambiente al Senato ha votato un emendamento dell’art. 38 del ddl “Comunitaria” sulla caccia per delegare alle Regioni il potere di decidere la durata della stagione della caccia ad alcuni mammiferi e alla selvaggina migratrice. Tale emendamento conferisce una grande, e allo stesso tempo pericolosa, libertà decisionale: non solo quella positiva di ridurre i tempi di caccia rispetto agli attuali regolari cinque mesi (dal 1 settembre al 31 gennaio), ma soprattutto quella di prorogarla, determiando così gravi conseguenze per gli ecosistemi faunistici e non solo.

Questa decisione ha provocato un grande dissenso non solo tra ambientalisti e animalisti, ma anche tra esponenti politici della maggioranza, come il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, la quale ha disapprovato il voto dell’emendamento del Senato. Nonostante quest’ultimo ha lasciato inalterata la parte della legge in cui è sempre necessario il parere preventivo dell’ISPRA (Istituto Superiore Protezione e Ricerca Ambientale), che, prima di approvare qualsiasi proroga del periodo di caccia, deve effettuare valide indagini scientifiche e ornitologiche, la decisione del Senato pone ancora una volta l’Italia intera in cattiva luce nei confronti dell’Europa, in quanto il disegno di legge in questione è comunitario.

Proviamo ad immaginare cosa accadrebbe in concreto se i cacciatori avessero la possibilità di prorogare la caccia anche in primavera o in estate.
In quelle stagioni, molte popolazioni di uccelli migratori stanno tornando dal sud per riprodursi, nidificare, quando vengono impietosamente abbattute dalle doppiette: quelle popolazioni non potranno più riprodursi o allevare i piccoli che sono già nati, né partecipare alla diffusione dei semi delle specie vegetali di cui si nutrono, né regolare la proliferazione di molti parassiti e insetti nocivi per l’agricoltura dei quali sono ghiotti, e così via. Si rischia anche di estendere la caccia a quelle specie più fragili e vulnerabili. Inolte, avere cacciatori in giro per i boschi d’estate costituisce un grande pericolo per le persone che, semplici amanti della natura, vogliono godersi una tranquilla passeggiata, e che ignari potrebbero, invece, finire impallinati!

Probabilmente i signori senatori che hanno votato favorevolmente l’emendamento non immaginavano che la protesta si sarebbe diffusa sì fra gli ambientalisti, ma soprattutto tra la gente comune, che ha un minimo di coscienza e di rispetto per la natura.
Repubblica.it ha raccolto questa onda di dissenso popolare, sia nei messaggi scritti, sia in una raccolta di immagini che esprimono con forza il no alla caccia selvaggia! Sembra assurdo come si stia tornando indietro: anziché promuovere e infondere il buon esempio con leggi a beneficio della tutela dell’ambiente e della biodiversità (a proposito, da questi fatti non sembra che il 2010 sia l’anno della biodiversità!), se ne promulgano altre che conferiscono il diritto di uccidere e devastare!

E’ possibile che questo emendamento sia stato approvato soprattutto per conquistare i voti di una categoria ancora troppo numerosa in Italia, vale a dire quella dei cacciatori che conta attualmente 700.000 soggetti, ma sempre in netta minoranza rispetto a quanti vorrebbero che la caccia, oggi non più necessaria all’uomo per vivere, fosse strettamente regolamentata se non del tutto abbandonata!

E’ possibile votare una petizione per comunicare e dimostrare il dissenso di questa decisione con la speranza che il disegno di legge non si trasformi in legge effettiva.

Probabilmente questa vecchia vignetta di Vauro farà sorridere e annuire la maggior parte di voi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: