Pubblicato da: Angela | 30 maggio 2009

La visione del paesaggio

Leggendo alcuni testi per motivi di studio, sono rimasta affascinata dal punto di vista di un autore riguardo il “paesaggio in quanto luogo”.
Di seguito ne riporto l’originale in inglese e poi una modesta traduzione in italiano.

“It is a landscape as enviroment, ambracing all that we live amidst, and thus it creates a sensitivity to detail, to texture, colour, and all the nuances of visual relationships, and more, for enviroment engages all our senses, the sounds and smells and ineffable fell of a place as well… Such a view is… central ground to the geographer… [who]… will see in the landscape a variety of patterns and relationships… [which]… take on meaning only when interpretated with some understanding oh history and ideology… Those interested in particular localities share a belief that one of the greatest riches of the earth is its immense variety of places… [and] that the individuality of places is a fundamental charateristic of subtle and immense importance… that all human events take place, all problems are anchored in place, and can ultimately only be understood in such terms.”
(Meinig, 1979)

Fontana Fredda - Monti Sibillini

Dead Vlei, Namibia

“E’ il paesaggio come ambiente, che abbraccia tutto ciò in mezzo a cui viviamo, e perciò crea una sensibilità per i dettagli, per le trame, i colori, e tutte le sfumature delle relazioni visive, e in più, l’ambiente interessa tutti i nostri sensi, i suoni e gli odori ed anche l’ineffabile sensazione di un luogo… La visione è il centro della terra per il geografo, che vedrà nel paesaggio una varietà di modelli e relazioni… i quali acquistano significato solo quando interpretati con alcune conoscenze di storia e ideologia… Quelle riguardanti particolari località condividono la convinzione per cui una delle ricchezze più grandi della terra è la sua immensa varietà di luoghi… e che l’individualità dei luoghi è una caratteristica fondamentale di sottile e immensa importanza… perché tutti gli eventi umani hanno luogo, tutti i problemi sono legati ad un posto, e in fondo possono essere compresi soltanto in questi termini”.
(traduzione A. T.)

PAPERE

insetto su fiore

Le parole dell’autore vogliono essere solo uno spunto per riflettere sul fatto che nulla di ciò che ci circonda è banale, scontato o monotono. Sta a noi dare il giusto valore ai “paesaggi che ci appartengono”, grandi o piccoli che siano…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: