Pubblicato da: Angela | 27 febbraio 2009

La proposta del caricabatterie universale

E’ uno dei rifiuti tecnologici più diffusi e nelle case si dà vita ad una vera e propria collezione ogni volta che si compra un nuovo cellulare. Si tratta dei caricabatterie, questi oggetti ormai diventati fondamentali nella vita quotidiana ma che si stanno accumulando in maniera spropositata. Questo, ovviamente, va a discapito dell’ambiente, perché lo smaltimento dei rifiuti tecnologici è lungo ed oneroso (e per questo molto spesso diventa illecito). Inoltre, i caricabatterie comportano uno spreco di energia notevole quando restano attaccati nonostante il cellulare sia carico.

008886-caricabatterie

Finalmente molte industrie mondiali di telefonia hanno dato il loro consenso per la produzione di caricabatterie universali a partire dal 2012. Tra queste ci sono LG, Motorola, Nokia, Qualcomm, Samsung, Sony Ericsson. Tra gli operatori, il gruppo 3, AT&T, KTF, Mobilkom Austria, Orange, Telecom Italia, Telefonica, Telenor, Telstra, T-Mobile e Vodafone. Mancano invece Blackberry e Apple, che nei loro prodotti hanno sempre mantenuto propri standard. Il recente Barcellona Mobile World Congress è stato l’occasione ideale per dichiarare l’impegno per ridurre gli sprechi e gli impatti ambientali, sia ai cittadini, sia alle istituzioni mondiali, le quali spesso hanno ribadito la necessità di trovare delle soluzioni alternative per ridurre la produzione di questi oggetti. In particolare, la Commissione Europea continua a pressare i produttori di cellulari perché la conversione dei caricatori differenziati in universali avvenga anche prima del 2012.

planon-mobilecharger

Alcune compagnie, poi, si sono già attivate per ridurre gli impatti sull’ambiente dei telefonini e dei loro accessori. Ad esempio, la Nokia ha già iniziato a non includere più il caricabatterie nella confezione del cellulare, riducendo, così, anche il costo per il consumatore. La Samsung, invece, ha dotato i suoi telefonini di un allarme particolarmente fastidioso che si attiva quando il cellulare è carico, così da costringere la persona a staccarlo dalla presa della corrente. E ancora, su questa scia ecologista, LG e ZTE hanno creato dei cellulari con micro pannelli solari, così da rendere completamente eco-compatibile la loro ricarica.
Queste iniziative sono importanti perché ci fanno capire quanto bisogna essere attenti nell’utilizzo dell’energia e delle risorse di cui disponiamo, innanzitutto a partire dai più semplici gesti quotidiani, per andare verso condotte di vita sempre più consapevoli e rispettose dell’ambiente che ci circonda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: