Pubblicato da: Angela | 23 maggio 2008

Perché il radar delle balene si inceppa?

La notizia è proprio di due giorni fa. Un centinaio di “globicefali”, ovvero di cetacei di aspetto molto simile ai delfini, si sono spiaggiati a Yoff, a pochi chilometri da Dakar, in Senegal. Dalle foto si può ben capire quanto sia stato raccapricciante per la popolazione locale la vista di un tappeto di balene scure agonizzanti mentre esalavano gli ultimi respiri. Secondo i loro commenti, alcune avevano ancora la forza di cantare, di emettere richiami… ma chissà per dire cosa!

Il fenomeno dello spiaggiamento di grandi e piccoli cetacei è studiato da molto tempo, tuttavia le cause di questo comportamento, che potrebbe quasi essere paragonato ad un suicidio di massa, non sono ancora del tutto chiare.
Alcuni studiosi dell’Università della Georgia ritengono che i cetacei si dirigano verso la terra ferma come risposta a condizioni di stress, e che in quei casi sia il loro primitivo istinto di “animali terrestri” a richiamarli lì dove un tempo vivevano. E’ noto infatti che tutti i mammiferi marini si sono evoluti milioni e milioni di anni fa da animali terrestri.
Presso l’Università di Cambrigde, invece, si ritiene che lo speciale radar delle balene che le guida lungo le loro lunghissime rotte vada in tilt a causa di cambiamenti improvvisi del campo magnetico terrestre. Queste modificazioni pare le conducano proprio verso la terra ferma, dove, raggiunte le acque più basse, non riescono più a tornare indietro.
Infatti nulla sono valsi i tentativi degli abitanti di Yoff per cercare si salvare qualche globicealo, provandolo a trascinare di nuovo in acqua con delle corde.

Il fenomeno merita di essere studiato ancora molto, ma purtroppo all’uomo è ancora molto oscuro il modo di comunicare di questi enormi mammiferi. Poiché i cetacei vivono in gruppi, quando perdono la giusta rotta non è mai uno solo degli animali a spiaggiarsi. Purtroppo questa volta è stata davvero uno strage!
L’apetto più immorale, però, di questa vicenda è stato che dalle prime reazioni di commiserazione e pietà delle persone verso i poveri animali morenti, si è passati, poco dopo, a quelle di un nuovo e raro fenomeno di attrazione. Infatti la gente senza più alcun pudore ha inizato a salire sui corpi dei globicefali, chiedendo di farsi scattare delle fotografie!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: