Pubblicato da: Angela | 17 aprile 2008

Ancora orsi sulla coscienza

Si dice che errare è umano, ma perseverare è diabolico!
Non è bastata la storia di Bruno, orso trentino che nel 2006 era sconfinato in Austria ed è stato poi ucciso perchè ritenuto pericoloso!
Due giorni fa anche suo fratello, JJ3 (questo il buffo nome datogli dai zoologi) che qualche tempo fa si era spostato in Svizzera, nel cantone dei Grigioni, è stato ucciso brutalmente!

Motivazione? Aveva un comportamento rischioso, che avrebbe potuto mettere in serio pericolo la popolazione residente. Dichiarazioni delle autorità troppo facili quando l’accusato non può parlare, ma può comunque dimostrare di temere l’uomo e di non comportarsi in maniera aggressiva. Ma tutto questo non l’hanno voluto vedere…
Non è servito a niente il continuo protestare degli animalisti, né tanto meno la proposta più concreta dello zoo di Berna, che aveva dato disponibilità di prenderlo in adozione.
Niente! Ormai era già stato deciso! O meglio, non era mai stata vagliata nessun’altra soluzione oltre a quella peggiore. Un altro glorioso abbattimento!
Non è semplice prendere decisioni che facciano da compromesso ad esigenze diverse, ma questa volta la soluzione giusta non era la più semplice, ovvero uccidere, ma c’era! Si trattava di garantire la salvezza e la protezione ad un animale sempre più spaventato dall’uomo e sconfinato in spazi troppo stretti.
Un altro orso sulla coscienza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: