Pubblicato da: Angela | 14 marzo 2008

I delfini ci sorprendono ancora

Nessuno ormai lo mette più in dubbio: la comunicazione tra animali appartenenti a specie diverse (vale a dire interspecifica) esiste!
A confermarlo ancora una volta è quella creatura straordinaria, la cui intelligenza è tra le più sviluppate nel mondo animale: il delfino.
Presso la spiaggia in cui si reca spesso, ovvero la spiaggia di Mahia, in Nuova Zelanda, è stata battezzata Moko, un esemplare femmina di delfino tursiope. Moko non teme l’uomo, anzi ne ricerca l’affetto, portandosi spesso a contatto con i bagnanti e vogliosa di carezze.

800px-mahia_-_gisborne2.jpg

mahia_peninsula_landsat2.jpg

La spiaggia di Mahia, però, è un paradiso per gli uomini, ma una sorta di inferno per le balene, perchè spesso capita che in queste acque i grossi cetacei si disorientino e finiscano spiaggiate. Lo scorso anno qui sono morte in questo modo oltre trenta balene! Purtroppo non è ancora del tutto chiaro come mai, in certi luoghi, i radar così sofisticati dei mammiferi più grandi del mondo si inceppino.

moko22.jpg

moko3.jpg

Qualche giorno fa la storia si è ripetuta per l’ennesima volta. Due capodogli, una madre di 3 metri di lunghezza e il suo piccolo di corca un metro, si sono arenati sul basso fondale. A niente sono serviti i continui sforzi del gruppo di ricercatori guidati da Malcolm Smith, responsabile del Conservation Department della neozelandese, il quale ha provato a spingere ed attirare a largo i due cetacei. Proprio quando stavano perdendo le speranze, è arrivata Moko, che ha iniziato ad emettere i suoi strani versi, simili ad una allegra risata, rivolti ai due capodogli. Si è instaurata una vera e propria conversazione tra le due specie, tanto che, poco dopo, i due animali in difficoltà sono riusciti a ritrovare la giusta strada per riprendere il largo. E Moko, poi, li ha seguiti.
Lo stesso Malcom Smith, che ha assistito alla scena, ha detto che è stato un evento incredibile e straordinario. I delfini sono così intelligenti che riescono a prendersi cura anche di animali che non appartengono alla loro specie!


Ecco il video dell’intervista ai bagnanti e a Macom Smith.

Moko, che era già una celebrità presso la spiaggia di Mahia, ora è diventata anche un eroe. Chissà se in futuro riuscirà ad evitare che altre balene si spiaggino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: