Pubblicato da: Angela | 17 ottobre 2007

Nella terra degli orsi

Nel territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise nelle ultime settimane è accaduto qualcosa che ha deluso, fatto arrabbiare, sconvolto e messo in crisi molte persone. Che siano dipendenti del Parco, turisti, appassionati e persone residenti nella zona non ha troppa importanza, perchè tutti hanno scosso la testa quando hanno sentito che in un Parco storico come quello d’Abruzzo ben tre orsi, della specie endemica Orso marsicano, erano stati trovati morti, molto probabilmente per avvelenamento. Ma c’è di più, perchè gli animali uccisi sono stati anche altri, quali lupi e cinghiali, tutti per aver mangiato carne (probabilmente di capra) avvelenata. La conferma è arrivata la settimana scorsa dal Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo dell’Università “La Sapienza” di Roma, che identificato nella stricnina la sostanza killer.
Ma quali possono essere i motivi per cui delle creature così amate, innocue e timorose dell’uomo siano state preda di un atto così creudele?
Pochi credono che gli allevatori e coltivatori di Gioia dei Marsi e dintorni (il posto in cui è stata fatta la terribile scoperta) si siano stufati di vedersi predare i propri animali o derubare i frutti delle loro terre, perchè si sa che vengono risarciti per i danni causati dalla fauna selvatica: in poche parole, loro aiutano il Parco e il Parco aiuta loro.
Convince poco anche la storia della rivalità tra cacciatori, che lasciano in giro bocconi avvelenati per uccidere i cani del “vicino che fa concorrenza”.
Più intrigante e meschina è la versione di tipo politico, per cui uccidere gli orsi è come dimostrare di voler colpire il cuore del Parco, proprio in un periodo critico, che è quello del cambio dei vertici amministrativi, perchè la sua gestione non piace ad alcune persone.
Qualunque sia il motivo razionale che sta dietro a questo terribile gesto, non si può giustificare chi si scaglia contro esseri innocui, che non chiedono nulla se non di essere lasciati in pace e di vivere tranquilli.
L’orso Bernardo trovato morto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: